Catena significativa

Scrivo questo post per mettere in luce una segnalazione fatta da Dario Salvelli’s Blog di una catena che gira per mail e che vale la pena leggere e divulgare…..

Nella trasmissione di Canale 5, «Il senso della vita» Paolo Bonolis ha ri-proposto una rubrica che riprende pari-pari una “storica” iniziativa del settimanale Cuore.
L’ultima pagina di CUORE era infatti riservata alla rubrica a cui i lettori scrivevano LE 5 COSE PER CUI VALE LA PENA VIVERE !
Vi giungevano le cose piu’ assurde (in periodo di democrazia) ma le prime 5 risultarono essere :
1° L’AMORE
2° GLI AMICI
3° IL SESSO
4° LA FIGA
5° LA FINE DI ANDREOTTI
Scendendo nella graduatoria c’era davvero di tutto:
-LA FIGLIA DI BOSSI CHE SPOSA UN SENEGALESE
-IL LANCIO DI GIULIANO FERRARA SU BAGHDAD
-APPENDERE SGARBI PER LE PALLE
-ENZO CATANIA DETTO IL “TURBOMINCHIA” (che non si è mai saputo chi fosse… ma arrivò sino alle soglie della Top Ten ! Era infatti 13° in una graduatoria di quasi 100 posizioni!!)
Quel poveraccio di Bonolis, dopo la “tranvata” di SERIE A, non ha trovato nulla di meglio che scopiazzare miserabilmente quella meravigliosa idea.

Percio’ ora chi voglia partecipare all’iniziativa, deve inviare la propria preferenza al sito della trasmissione. Ogni settimana verrà pubblicata la classifica dei 10 motivi piu’ votati.

Da qui è nata l’idea di coinvolgere più persone possibili per proporre la motivazione : “BERLUSCONI IN GALERA”.
Sarebbe molto divertente riuscire a vedere in una sua trasmissione (Canale5=Mediaset=Berlusconi) al primo posto la nostra scelta.
Votare è molto semplice. Basta accedere a questo
link, e nel campo “descrizione” scrivere : BERLUSCONI IN GALERA.
Forza, siamo in campagna elettorale!

C’è la scrittina però nella pagina dove si vota:
“L’amministratore del sito ha la facoltà di rifiutare tutti i contributi ritenuti non idonei ai contenuti del programma.”

Questo non è un invito a seguire le istruzioni scritte qui sopra, ma ognuno fa ciò che si sente, siamo in democrazia giusto?!?!? E poi il nostro presidente del consiglio è tanto spiritoso con le sue barzellette e prenderà il tutto a ridere

Advertisements

~ by fruitmako on 1 February, 2006.

6 Responses to “Catena significativa”

  1. CONTRATTO CON GLI ITALIANI
    tra Silvio Berlusconi,
    nato a Milano il 29 settembre 1936,
    leader di Forza italia e della Casa delle Libertà,
    che agisce in pieno accordo con tutti gli alleati della coalizione,
    e
    i cittadini italiani
    si conviene e si stipula quanto segue.

    Silvio Berlusconi, nel caso di una vittoria elettorale della casa delle Libertà, si impegna, in qualità di Presidente del Consiglio, a realizzare nei cinque anni di governo i seguenti obiettivi:
    1. Abbattimento della pressione fiscale
    con l’esenzione totale dei redditi fino a 22 milioni di lire annui;
    con la riduzione al 23 per cento dell’aliquota per i redditi fino a 200 milioni;
    con la riduzione al 33 per cento dell’aliquota per i redditi sopra i 200 milioni;
    con l’abolizione della tassa di successione e della tassa sulle donazioni.

    2. Attuazione del “Piano per la difesa dei cittadini e la prevenzione dei crimini” che prevede tra l’altro l’introduzione dell’istituto del “poliziotto o carabiniere o vigilie di quartiere” nelle città, con il risultato di una forte riduzione del numero di reati rispeto agli attuali 3 milioni.
    3. Innalzamento delle pensioni minime ad almeno 1 milione di lire al mese.
    4. Dimezzamento dell’attuale tasso di disoccupazione con la creazione di 1 milione e mezzo di nuovi posti di lavoro.
    5. Apertura dei cantieri per almeno il 40 per cento degli investimenti previsti dal “Piano decennale per le Grandi Opere” considerate di emergenza e comprendente strade, autostrade, metropolitane, ferrovie, reti idriche e opere idro-geologiche per la difesa dalle alluvioni.

    Nel caso in cui al termine dei cinque anni di governo almeno 4 su 5 di questi traguardi non fossero stati raggiunti, Silvio Berlusconi si impegna formalmente a non ripresentare la propria candidatura alle successive elezioni politiche.
    In fede,

    Silvio Berlusconi

    Il contratto sarà reso valido e operativo il 13 maggio 2001 con il voto degli elettori italiani.

    VOTATE!!!!!!

  2. ed invece sai che vi dico??? che ha ragione Berlusconi!!!”MI DISPIACE PER VOI…CHE APPLAUDITE A RUTELLI…PERCHè VUOL DIRE CHE NON AVETE CAPITO NULLA”.povera italia veramente.. rendetevi conto che ci sono troppo ignoranti in italia. che credono ancora che la sinistra(che non esiste piu da nessuna parte al mondo se non a cuba e in corea del nord ..la cina…pure lei si sta adeguando..e non penso che serva dire nient’altro)possa fare ancora qualcosa…se non mandare l’italia definitivamente nella crisi. putroppo ho una grande paura che salga la sinistra… e vi giuro che non è bello ..che come ha detto berlusconi…non hanno fatto mai niente nella vita se non vivere con le nostre tasse e “fare il politico”.

    poi non dite che non ve l’avevo detto….

    NON VOTATE LA SINISTRA!!!!ANDIAMO A SCHIFIO!!!!!!!!!!!

  3. Grillo sei solo un moralista e bacchettone , peggio dei preti!!
    Abbasso Grillo

  4. Caro Franco,
    il problema sta proprio in questa frase:
    Nel caso in cui al termine dei cinque anni di governo almeno 4 su 5 di questi traguardi non fossero stati raggiunti, Silvio Berlusconi si impegna formalmente a non ripresentare la propria candidatura alle successive elezioni politiche.
    questa era la sesta condizione e non la sta mantenendo…. penso che è ora che si dia un periodo di riflessione il nanetto (sperando che non venga nella sua villa ABUSIVA in Sardegna) e che cerchi di far respirare questa Italia che è stanca dei suoi giochetti…

    Solo i ricchi e i benestanti hanno guadagnato dalla sua amministrazione… e i suoi processi naturalmente… ricordandoci che lui non è MAI stato assolto!!! Non è possibile farci governare da una persona simile…..

    la sinistra può solo mandare l’italia definitivamente nella crisi?!?!? mandare?!?!? ci siamo gia nella crisi e ci siamo dentro fino al collo!!!! non capisco perchè poi ti riferisci a noi come gente che vota a sinistra?!?! abbiamo mai detto qualcosa del genere?!?!? abbiamo mai applaudito a rutelli?!?? Noi abbiamo detto di NON VOTARE A BERLUSCA!!! Anche la sinistra è malmessa, la destra però ha il suo male peggiore: il piazzista….

    Grillo che c’entra?!?! Grillo è un comico, bacchetta la destra e la sinistra per costruirci la satira sopra!!! Se la satira da fastidio allora la missione è compiuta… poi scrivere che sia peggio dei preti (è una frase da comunista questa ai ai, in fondo in fondo c’è del rosso nelle tue parole)

    Come ultima cosa ti consiglio di leggerti qualche libro scritto da un autore neutro (così non c’è il rischio di essere di parte) Marco Travaglio potrebbe andar bene!!! “Il profumo dei soldi” è uno dei migliori, ma poi ce ne son molti altri… (in quel caso non ha potuto far tanto con le sue leggi, ha perso la causa e ha pagato, purtroppo con i nostri soldi…..)

  5. Se Prodi vince,il s/ gov. nn durerà + di 6 mesi-già ora nn sono d’accordo su niente-porterà con se tutti i problemi del passato e non le soluzioni del futuro. NO PRODI

    La satira politica dovrebbe mettere l’accento sulle vicende «scottanti» che toccano i personaggi influenti di un paese: o comunque dovrebbe metterne in ridicolo le proposte e gli atteggiamenti strategici, con il gusto ineffabile di non prendersi mai troppo sul serio. Cosa si evince da questa semplice definizione? Prima di tutto che Silvio Berlusconi è un personaggio influente vista la quantità spropositata di satira (spesso gratuita e scorretta) di cui è bersaglio, mentre a sinistra è più difficile individuare una figura antagonista di un calibro simile, che riscuota lo stesso livore.

    Come secondo elemento si nota che la tanto sbandierata libertà di opinione è solo uno specchietto per le allodole utilizzato dai comunisti per scagliarsi contro il bersaglio di turno. Anche perché, quando vai a toccare i loro nervi scoperti, e magari la butti in battuta, sei subito dipinto come volgare, calunniatore, incivile, antidemocratico. Allora esiste una satira che è «più satira» di un’altra? Evidentemente sì, come esistono persone che sono moralmente più degne di altre semplicemente per appartenere ad una fazione politica piuttosto che a un’altra (questo secondo il «democratico» atteggiamento della sinistra).

    Un chiarimento? Eccolo: avete notato come appena il premier Berlusconi proferisce parola, tutto il dorato mondo dello spettacolo si coalizza per attaccarlo, sbeffeggiarlo, deriderlo, criticarlo e chi più ha ne metta? Bene, la stessa cosa non si può certo dire per le presenze rosse della nostra tv. Il 99% della satira italiana è a senso unico, senza spesso alcun segno di ironia. Pensiamo alle discutibili parodie di personaggi politici seri e impegnati come Stefania Prestigiacomo, la quale si sta battendo da tempo per le famose quote rosa. In programmi palesemente e dichiaratamente di sinistra, non si perde occasione per deridere le iniziative sicuramente positive di questo personaggio politico. Per di più l’unico aspetto che questi comici da cabaret provano a imitare è sempre qualcosa di inutile, poco divertente e anche poco inerente alle iniziative politiche del personaggio: si fermano al particolare personale, rendendo l’azione comica spesso gratuitamente offensiva.

    E’ un po’ come se per ironizzare su Prodi, si puntasse solo su di un paio di occhiali dalla montatura retrò, invece che scherzare sulle deleterie proposte politiche messe in atto da questo individuo o dei suoi giochi da equilibrista per mettere tutta la sua cara Unione d’accordo almeno su qualcosa. Ma non solo una satira così pungente e raffinata non è consentita a sinistra: si censurano proprio tutti i riferimenti comici agli avversari di Berlusconi. Prendiamo l’attore Neri Marcoré: ho sempre apprezzato il suo talento, anche come presentatore non è da scartare, ma guarda caso, appena ha eseguito il suo «Fassino» con tanto di trampoli e difficoltà uditive tutto è stato immediatamente sospeso. Niente più imitazioni che riguardino la sinistra, niente di niente che possa «ledere» l’immagine di questi onorevoli comunisti. Inutile ribadire che se Marcorè avesse preso in giro Berlusconi, Bossi, Fini, La Russa o chiunque altro del centro destra, avremmo dovuto (per forza, altrimenti noi di centro destra saremmo etichettati subito come fascisti e roba simile.) farci delle grasse risate e ringraziare pure la trasmissione di Rai Tre condotta dalla Dandini per averci dato questo sfoggio di «elegante» satira.

    E poi c’è qualcuno che parla pure di par condicio; quello degli artisti prestati e sottomessi smaccatamente alla sinistra con il loro servilismo sottolinea davvero bene l’importanza di questa legge. Se la par condicio manca è proprio nei confronti di Berlusconi e della CdL. Quando poi perfino la satira si sottomette alle esigenze della campagna elettorale di una sola parte politica la battaglia è davvero impari: a sinistra, prima di invocare la par condicio, provino a rispettare almeno le regole elementari di un confronto corretto.

    forza silvio!!!!!!!!!!
    Berlusconi ha messo in luce il pericolo di regime presente in caso di vittoria della sinistra. Con ciò ha fatto quello che è essenziale fare in ogni battaglia politica: definire l’avversario. In ogni elezione italiana il problema è stato quello di sconfiggere il nemico prima ancora che di aiutare l’amico. E’ l’essenza permanente della politica: la forma pacifica della guerra. E Berlusconi è un buon combattente.

  6. aghahgahgahgahgahgahgahgahg, ho qualche dubbio che stia scrivendo Silvio Berlusconi….
    ai ai attenti al reggime comunista!!!! Il portatore nano di democrazia ci mette in guardia sul regime comunista che in italia non c’è mai stato ma non sottolinea il regime fascista che sta avvenendo per la seconda volta in 50 anni??? E’ vero allora che la storia non ci insegna niente?!?!? Ma non paragoniamo il fascismo di mussolini con questo… perchè almeno mussolini qualcosa l’ha fatto, lui a parte le sue leggi per salvarsi i processi, rovinare la democrazia, triplicare il suo capitale….non ha fatto nient’altro

    Per quanto riguarda la satira, la definizione scritta è verissima, ma bisogna considerare che quella contro il piazzista non è satira, ma bensì si narra la verità e il resto del mondo ci deride (vedi l’ultimo film fatto in germania, vedi il documento citizen berlusconi in america, vedi sua maestà berlusconi in francia, il tutto censurato in italia naturalmente, per non parlare della puntata di blu notte (collusioni tra mafia e politica) censurata dalla destra). Ti ricordo poi che quando c’era la sinistra al potere non è mai stato censurato nessuno… negli ultimi 5 anni è stata creata una lista di comici e di giornalisti censurati ingiustamente (travaglio-luttazzi hanno vinto la causa che ha fatto berlusconi (i tg nn ne hanno parlato vero?!?!?), santoro idem, uno dei più grandi giornalisti biagi è stato buttato fuori, sabina guzzanti ha vinto la causa e niente (ti ricordo che lei imita dalema, la moglie di rutelli e tanti altri di sinistra)… e tanti altri autori della televisivi….

    Tornando al discorso sinistra o destra ho gia chiarito che non c’è grande differenza…. il problema non sta nella destra, nei regimi e in tantissime altre cose…. la destra può anche vincere le elezioni che a me proprio non interessa… il problema maggiore è il cavaliere, lui non deve stare al governo per tantissimi motivi (conflitto di interessi, processi nel quale non è stato assolto se non con qualche legge a favore, scarsa conoscenza politica (torni a fare l’imprenditore, gli riusciva leggermente meglio), torni in politica solo quando risponderà alla domanda che gli fa tutto il mondo… profumo dei soldi…)

    Berlusconi è un buon combattente solo perchè ha buona dialettica, sa inventare bene e i giornalisti italiani non fanno la seconda domanda per smascherarlo, IL MONDO CI DERIDE!!!

    Chiunque al governo, tranne berlusconi!!!!!!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

 
%d bloggers like this: