Poliziotti e carabinieri di quartiere

Eh si, poliziotti e carabinieri di quartiere è stato uno dei principali slogan della campagna elettorale 2001, se non ricordo male faceva parte anche del contratto con gli Italiani del nanodemocratico!!!
Io vivo in una città di 27mila abitanti e qua non esistono ne i poliziotti ne i carabinieri di quartiere, anzi nel mio quartiere c'è la caserma dei carabinieri ma non ha niente a che fare con lo slogan, l'edificio c'è da sempre ed è una caserma ahahah, a parte questo volevo riportare un simpatico e IRONICO manifesto!!!

Tornando al discorso del contratto con gli Italiani, l'ottavo nano non è riuscito a mantenere nemmeno quello, non ha mantenuto i punti e quindi non ha mantenuto il contratto in definitiva, essendosi ricandidato per queste elezioni!!!
Come ha dimostrato per anni, e soprattutto negli ultimi 5 anni, l'elefante non sopporta le regole, non riesce a rispettarle, non riesce a rispettare nemmeno le regole che si impone da solo, mente spudoratamente, fa promesse e non le mantiene, dice con IRONIA grandissime stronzate (ricordiamo parlamento europeo 2003 a Schulz, il coglione agli italiani e tante altre), considera una fesseria l'abolizione dell'ici (fesseria che non è stata fatta in 5 anni), è ossessionato dai comunisti e da tutta la sinistra (ricordiamo che pubblitalia fece moltissimi affari con i comunisti, silvio stesso era socio di tantissimi comunisti nel suo cammino imprenditoriale), non ha mai chiarito le vicende con la mafia (il tutto è caduto in prescrizione o deviato tramite le sue leggi)… e continuerei all'infinito!!! Quindi il problema della politica non è la destra, il problema della destra è il nanerottolo!!! Concludo riportando una frase del grandissimo, mitico, unico "Indro Montanelli":

"E' un mentitore professionale: mente a tutti, sempre, anche a se stesso, al punto di credere alle sue stesse menzogne"

Advertisements

~ by fruitmako on 6 April, 2006.

One Response to “Poliziotti e carabinieri di quartiere”

  1. Pensate allora al giorno del 9 Aprile, quando si starà con una matita in mano dietro il gabbiotto per votare… e pensate alle loro facce quando usciranno i primi risultati.
    Alle loro frasi, alla loro arroganza ed al loro delirio paranoico di onnipotenza.

    Soprattutto, pensateli con il vostro orgoglio di cittadini e di come dopo si potrà ricominciare a valutare le cose per quello che sono realmente, sentendosi di nuovo al centro del mondo, come è giusto che sia.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

 
%d bloggers like this: